Home > Articoli > La camicia di forza e il cappio.

La camicia di forza e il cappio.

E’ di ieri la notizia che l”Unione Europea ha approvato un nuovo pacchetto di regole, chiamato “Two Pack” che dà nuovi poteri alla Commissione Ue tra cui quello di imporre modifiche alle manovre finanziarie approvate dai parlamentari nei singoli stati europei.

Un nuovo “strumento”, che si inserisce perfettamente nel quadro delle misure adottate per “aiutare gli stati membri in difficoltà”, ma che in realtà assieme al Fiscal Compact e al MES (fondo salva stati), costituisce l’ennesimo tentativo di soffocare le economie nazionali.

Il principio è molto semplice: “cessione di quote di sovranità”  in cambio di aiuti economici (ad inquietanti condizioni), affinché si crei quella sottomissione economica tanto voluta dai banchieri di Bruxelles, nella più assoluta violazione di ogni singola legge nazionale ed europea a difesa dell’indipendenza monetaria. (Art.1, Art.3, Art.18, Art.47, Art.117, Art.153).

Analizziamo gli aspetti e le conseguenze più rilevanti, di ciò che è stato approvato a Marzo 2012 con il Fiscal Compact e a Luglio 2012 con il MES.

Fiscal Compact, la camicia di forza.

E’ il “Patto di Bilancio Europeo”, in sostanza l’estensione del Patto di Stabilità, con l’aggiunta di due regolamenti:

– il rapporto tra deficit (debito pubblico) e PIL (prodotto interno lordo) di ogni Stato membro deve essere portato a livelli sostenibili. Il nostro rapporto deficit/PIL è al 127%, uno dei più alti d’Europa, ciò significa che dovremmo trovare qualcosa come 40-50 miliardi di euro l’anno per i prossimi 20 anni, a patto che non contraiamo più debito.

pareggio di bilancio, che messo così potrebbe sembrare un’ottima idea, con un maggiore controllo si eviterebbero tanti sprechi. In realtà però non essendoci piani e misure per la crescita, si rischierebbe solo di effettuare tagli e introdurre tasse, come già sta accadendo.

MES (fondo salva stati), il cappio.

Il MES è un trattato, ma nei fatti è la nascita di una vera e propria Istituzione Europea composta da 17 Stati, che presta soldi (con interessi e sotto determinate condizioni) a chi è in difficoltà economica.

Praticamente un usuraio legalizzato, ma non è tutto.

Il fondo iniziale è stato definito in 700 miliardi di euro, diviso in percentuale per tutti gli Stati che ne fanno parte, l’Italia dovrà sborsare il 17%, cioè 125milioni di euro in 5 anni (25milioni circa all’anno).

Entrando nel dettaglio dello statuto del MES è facile notare che la sua natura e la conseguente applicazione (prestito con interessi) si pone nettamente in contrasto con i principi di sovranità popolare e con i diritti decisionali di uno Stato, come volevasi dimostrare.

Riportiamo in forma breve, gli articoli più significativi:

Art.9 – Richiesta del Capitale

Il consiglio dei governatori può richiedere il versamento in qualsiasi momento del capitale autorizzato che dovrà essere pagato entro 7 giorni dalla richiesta.

Art.20 – Politica di fissazione dei tassi di interesse

Per ogni tipo di strumento di assistenza finanziaria, i costi sono specificati nelle linee direttrici sui tassi di interesse, che sono adottate dal consiglio dei governatori. La politica di fissazione dei tassi di interesse può essere rivista dal consiglio dei governatori.

Art. 32 – Status giuridico, privilegi e immunità

Al fine di consentire al MES di realizzare il suo obiettivo, allo stesso sono conferiti nel territorio di ogni suo membro lo status giuridico ed i privilegi e le immunità definiti nel presente articolo. Il MES si adopera per ottenere il riconoscimento del proprio status giuridico e dei propri privilegi e delle proprie immunità negli altri territori in cui opera o detiene attività.

Il MES è dotato di piena personalità giuridica e ha piena capacità giuridica per:

a) acquisire e alienare beni mobili e immobili;
b) stipulare contratti;
c) convenire in giudizio;
d) concludere un accordo e/o i protocolli eventualmente necessari per garantire che il suo status giuridico e i suoi privilegi e le sue immunità siano riconosciuti e che siano efficaci.

I beni, le disponibilità e le proprietà del MES, ovunque si trovino e da chiunque siano detenute, godono dell’immunità da ogni forma di giurisdizione.

I beni, le disponibilità e le proprietà del MES, ovunque si trovino e da chiunque siano detenute, non possono essere oggetto di perquisizione, sequestro, confisca, esproprio e di qualsiasi altra forma di sequestro o pignoramento derivanti da azioni esecutive, giudiziarie, amministrative o normative.

Gli archivi del MES e tutti i documenti appartenenti al MES o da esso detenuti sono inviolabili.

I locali del MES sono inviolabili.

I membri del MES e gli Stati che ne hanno riconosciuto lo status giuridico e i privilegi e le immunità riservano alle comunicazioni ufficiali del MES lo stesso trattamento riservato alle comunicazioni ufficiali di un membro del MES.

Nella misura necessaria allo svolgimento delle attività previste dal presente trattato, tutti i beni, le disponibilità e le proprietà del MES sono esenti da restrizioni, regolamentazioni, controlli e moratorie di ogni genere.

Art.35 – Immunità delle persone 

Nell’interesse del MES, il presidente del consiglio dei governatori, i governatori e i governatori supplenti, gli amministratori, gli amministratori supplenti, nonché il direttore generale e gli altri membri del personale godono dell’immunità di giurisdizione per gli atti da loro compiuti nell’esercizio ufficiale delle loro funzioni e godono dell’inviolabilità per tutti gli atti scritti e documenti ufficiali redatti.

Art.36 – Esenzione Fiscale

Nell’ambito delle sue attività istituzionali, il MES, i suoi attivi, le sue entrate, i suoi beni nonché le operazioni e transazioni autorizzate dal presente trattato sono esenti da qualsiasi imposta diretta.

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...