Home > CasaPound Italia, Comunicati, Iniziative > Matera: CPI dà il via alla riqualificazione della città

Matera: CPI dà il via alla riqualificazione della città

Matera, 23 Maggio – E’ durata oltre due ore nel pomeriggio di ieri l’azione di CasaPound Italia di riqualificazione del giardino per bambini di via dei Pesci ad Agna le Piane che ha dato inizio ad una serie di attività di recupero di aree abbandonate della città.

“Abbiamo scelto di partire da questa zona – spiega il responsabile materano Stefano Dubla – che negli scorsi mesi è stata interessata da atti vandalici di contestazione all’amministrazione comunale. In quell’occasione abbiamo chiesto al sindaco Adduce di recarsi nelle aree abbandonate della città per rendersi conto della situazione e avviare un tavolo di confronto con i residenti della zona ma siamo naturalmente stati inascoltati”.

Durante i lavori un gruppo di militanti della Federazione Giovanile dei Comunisti Italiani si è avvicinato ai ragazzi di CasaPound Italia, ne è nato un confronto sulla situazione di degrado di molte zone della città e un accordo per continuare insieme oggi, domenica 23 maggio dalle ore 16.30, l’azione di riqualificazione lasciando a casa bandiere e simboli politici e auspicando una maggiore partecipazione da parte dei cittadini del quartiere.

“Qualcosa – spiega Dubla – in questa città sta cambiando, il tifo da stadio a cui abbiamo assistito in occasione delle ultime elezioni sta lasciando posto ad una volontà di superare barriere ideologiche e dar vita ad un nuovo senso civico per perseguire insieme quel bene comune che questa classe politica indifferente non è minimamente in grado di garantire”.

Rossano Musillo, coordinatore provinciale della Federazione Giovanile dei Comunisti Italiani aggiunge che: “Ottimi sono i propositi e gli obbiettivi di CasaPound Italia in merito alla riqualificazione di zone utilizzabili in maniera più funzionale ai bisogni della cittadinanza. Sarebbe più opportuno eliminare qualunque vessillo o simbolo politico per porre in primo piano la possibilità di estendere a tutti i cittadini, vicini alla questione, l’invito a collaborare, mettendo da parte ogni dissidio legato a strategie politiche sempre più distanti dai veri problemi di Matera”.

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...